Danilo and Rita – Picnics and Barbecues

Study the transcript of this episode as a lesson on LingQ, saving the words and phrases you don’t know to your database. Here it is!

During the good weather Italians like to go out for a picnic or have a barbecue in the backyard or garden. (Durante la bella stagione agli italiani piace andare fuori per un picnic, o per preparare un barbecue nel cortile o nel giardino.)

Ho letto che con la crisi le vacanze degli italiani stanno diventando più brevi.

Mah, non mi sembra che gli italiani facciano vacanze brevi, anzi vista la crisi tu guarda cosa c’è sulle strade nei giorni di sabato, domenica o quando ci sono i ponti con le feste sembra che mezza Italia si metta in macchina per andare in vacanza, anche durante la settimana o durante i mesi che non sono previsti per le vacanze.

Beh, perché c’è tanta gente che non lavora, pensionati, signore casalinghe eccetera poi c’è tanta gente che non spende se non il prezzo del viaggio perché va dai parenti che abitano al sud oppure c’è tanta gente che è benestante perché la crisi ha colpito solamente il 40% della popolazione o il cinquanta adesso non so, e tutti gli altri stanno bene come prima e quindi se la spassano.

Mah, non ci credo perché vedo che c’è in giro un sacco di gente, cioè, piccole macchine cioè le solite macchine per dire utilitarie o macchine di gente che evidentemente sono dei dipendenti, ma appena possono comunque i soldi negli alberghi li vanno a spendere.

Si, ci sarà qualcuno che ha anche la seconda casa, che va al mare o va in montagna per aprire la casa perché adesso incomincia un po’ la stagione bella, però la maggior parte riempie gli alberghi per cui vuol dire che la crisi c’è ma non si vede.

No, non sono d’accordo.

Innanzitutto dagli anni sessanta agli anni settanta gran parte degli Italiani si è fatto la casa fuori città e quindi sono tutte case che esistono ancora anche se c’è la crisi, e vanno lì.

Si, anche se non è che un giorno per l’altro quelli che sono rimasti a casa adesso sono ancora a casa si rimetterà in moto nel senso che aziende incominceranno ad andare un po’ meglio e così via, però prima di risollevare il tasso di disoccupazione o di trovare un’occupazione per i giovani, che per il trenta per cento sono disoccupati, passerà del tempo senz’altro.

Comunque noi possiamo farci una gita fuori porta.

Questo si, fin qui lo possiamo fare e ce lo possiamo permettere.

Basta prendere la macchina, il nostro bel cestone o la borsa termica e possiamo andare qui sulle nostre montagne a fare una bella passeggiata e prendere un po’ di aria fresca.

Visto che adesso sta arrivando l’estate e fin’ora abbiamo avuto soltanto tanta pioggia e adesso c’è un’afa tremenda che quasi, quasi non si riesce a respirare dall’umidità che c’è.

Infatti, un bel cestino e tutte le cose buone che si mettono nel cestino quando si va a fare un picnic.

Quando ero bambina i miei ogni tanto prendevano e andavano a fare il picnic in Svizzera, faceva un gran freddo e bisognava portare il golf, sempre, appena non c’era il sole, al sole si stava abbastanza bene però mai.. non c’era mai tanto caldo e la mamma faceva delle cose fredde e le metteva nei contenitori tipo tupperware e poi c’erano i piattini, c’erano le posatine tutte quelle cose buone e belle che rendono gradevole il picnic.

Mi ricordo che a volte mi veniva addirittura a prendere a scuola, l’ultima ora addirittura già in macchina e partivamo, era bellissimo, mi piaceva tanto.

Si metteva giù il plaid colorato e si mangiava sul prato.

Beh, oggi ci sono un sacco di aree attrezzate per fare i picnic.

Sai ne ho visti tantissimi anche dove ci sono già i barbecue in muratura compresa la griglia che puoi utilizzare per cui si va un po’ in compagnia e ci sono anche i tavoloni per cui non ci si sta più per terra con le formiche e altri animaletti che, oltre a quello che stai mangiando li devi mangiare, adesso, insomma, sono un pochino più attrezzati.

Hai mai visto quella…., penso di si, quel pezzettino di Walt Disney con Paperino che va a fare il picnic e ci sono le formiche che gli portano via i panini, li trasportano….

A si, sono tremende, beh li hanno esagerato un po’ però comunque non siamo molto lontani, non ti porteranno via la torta e i panini e Paperino deve correre dietro per riuscire a rimettere dentro nella sua cesta però, insomma, gli insetti ci sono quando vai fuori in campagna.

Adesso con questi bei tavoloni, insomma, riesci a mangiare all’asciutto e su un tavolo seduto bene.

Si, una volta poi c’erano anche le mucche e mi ricordo che c’era questo fatto che andavamo in quei bei prati negli alpeggi e giravano le mucche e spesso bisognava stare attenti perché arrivavano queste frotte di mucche e una volta è venuto anche un toro e mi ricordo che c’è stato un fuggi,fuggi generale.

Per quello che forse è meglio andare nelle aree attrezzate almeno non hai di queste sorprese.

Beh, forse pensa in America magari ti arriva l’orso tipo l’orso Yoghi il che è peggio che la mucca o il toro!

Si, infatti, però fa parte dell’immaginario collettivo questo del picnic con gli animali, le formiche eccetera e quindi da un po’ di gusto al tutto.

In ogni caso questa faccenda del barbecue mi interessa perché possiamo effettivamente trasportarlo anche in luogo di picnic però possiamo anche farcelo a casa, noi abbiamo questa grossa opzione di potere fare il barbecue a casa e quando invitiamo qualcuno abbiamo sempre la possibilità del carrellino con la carbonella.

E, adesso, appunto, se incomincia qualche bella giornata, perché fin’ora come ti ripeto non se ne sono viste, allora tirerò fuori tutta l’attrezzatura, il carbone l’ho già comperato dobbiamo solo acquistare la carne per preparare gli spiedini, la verdura da mettere su l’abbiamo nell’orto, siamo organizzati!

Dobbiamo solo invitare qualche amico o magari… va beh i figli anche e darci dentro a rosolare un po’ di cose.

Si tu sei bravissimo con la carne e sei abbastanza bravo perché la gente venga molto volentieri qui, un po’ troppo anzi perché… bisogna stare attenti a fare gli inviti perché di solito si fanno gli inviti e gli altri dicono si, si va bene e poi non vengono, no?

Invece qui se si fanno gli inviti la gente viene veramente.

Adesso poi oltretutto che ho anche la birra fatta in casa abbiamo raggiunto il massimo.

Tu che fai il formaggio, abbiamo la birra buona, beh la carne qui intorno non manca perché siamo, diciamo, in una zona dove le mucche non mancano e anche i maialini non mancano di conseguenza abbiamo tutto l’occorrente per preparare un bel barbecue.

Abbiamo anche il tavolone da mettere fuori nel cortile, non ci manca assolutamente niente!

Si, bisogna solo eliminare un po’ di zanzare perché all’ora di pranzo fa troppo caldo, e alla sera invece c’è il problema delle zanzare.

Ci adegueremo e utilizzeremo un po’ di zampironi, DDT vario in modo tale da tenerle lontano il più possibile.

Chissà perché un’altra cosa che è considerata normale in tutto il mondo è che il barbecue sia prerogativa dei maschi, non so perché viene considerato una cosa maschile l’idea di preparare la carne…

E, ma è così!

Se tu guardi i grandi cuochi sono tutti maschi!

Sono pochissime le donne anche nei ristoranti più famosi le donne che cucinano sono pochissime.

Si ma non c’entra questo con il barbecue, perché invece quando si tratta di cucinare in casa di solito lo fa la donna, magari non nel nostro caso ma in genere è così!

Invece il barbecue anche quando il maschio non cucina affatto ne mai si sognerebbe quello li lo deve fare lui per forza!

Anzi, è una questione e punto d’onore!

Beh, è una cosa che si tramanda dai tempi dell’uomo della caverna, era l’uomo che andava a cacciare era l’uomo che accendeva il fuoco e cucinava, è sempre stato così dai tempi dei tempi!

Si, non so se cucinasse lui veramente.

Lui andava a cacciare e portava la carne ecco!

Diciamo che è connesso all’idea che l’uomo procuri la carne.

E, beh.

Procura la carne e poi, ovviamente, doveva preparala anche perché aveva la forza per poterla tagliare perché ai tempi dei tempi non c’erano tutti gli attrezzi che ci sono oggi, avevano lascia di pietra e con quella dovevano tagliare magari un Mammut, o addirittura qualche dinosauro di conseguenza ci voleva anche una forza fisica per fare questo.

Mammut si, dinosauri no!

Perché no?

Se tu guardi i Flinstones.. ma scusa andavano a caccia con la clava e prendevano anche i dinosauri!

E si, i Flinstones si ma come ben sai i dinosauri non c’erano quando c’era l’uomo!

Leave a Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s