Danilo & Rita – La sanità in Europa e in America

Want to study this episode as a lesson on LingQ? Give it a try!

The US healthcare system seems unfair and not suitable for a democratic country. Obama is trying to change this, but a new public healthcare system is expensive. (Il sistema sanitario degli Stati Uniti è estremamente ingiusto e non adatto per un paese democratico. Obama sta cercando di cambiare il sistema, ma un nuovo sistema di sanità pubblica è costoso e non passerà.)

Quello che non capisco è come mai gli Stati Uniti che sono un paese molto avanzato e civilizzato, non abbiano ancora un sistema sanitario nazionale.

È una cosa veramente vergognosa, forse deve essere l’unico paese civile che non ha ancora un sistema di questo genere

Si, sembra di si che siano gli unici, infatti Obama l’ha detto.

Dipende un po’ dallo spirito pionieristico di questo paese dal fatto che per principio l’idea è quella che ognuno deve cavarsela da solo, quindi non hanno pensioni, non hanno contributi e di conseguenza non hanno neanche assistenza sanitaria solo che per un europeo questo è inconcepibile.

Purtroppo e di ieri la notizia che hanno già bloccato una parte importante del progetto di Obama, questo non dice niente di buono sul seguito del percorso della legge e certamente è incredibile come ci siano praticamente 50 milioni di persone in America e non hanno assistenza sanitaria.

E questo è assurdo infatti.

Che un poverino che è in fin di vita non può essere curato, non può essere soprattutto curato perché non ha i soldi per pagarsi l’operazione, o altre cose, non lo so, è inconcepibile in un paese civile, ecco, fosse in un paese del terzo mondo posso anche capire.

Ma in un paese così avanzato e civile, se uno non ha i soldi per potersi pagare l’assicurazione come fanno loro, è costretto a morire, in sostanza.

È strano che non esista la clausola dell’omissione di soccorso perché sulla base di quello sarebbe impossibile non prestare assistenza a chi ne ha bisogno, qui da noi infatti se un medico si rifiuta di curare qualcuno va incontro ad un reato che è quello di omissione di soccorso.

Non so come funzioni da loro però è davvero incredibile quello che succede.

Ultimamente c’è stato un famoso film è che si chiamava si Sicko in cui venivano presentati tutte queste incongruenze e queste ingiustizie, che vengono fatte quotidianamente negli Stati Uniti.

Eh, infatti, in tutta Europa, esclusa la Svizzera, che dopo ti racconto, chiunque, anche extracomunitari o anche fosse uno senza casa, che dovesse stare male viene portato in ospedale e viene curato, qualsiasi cosa abbia si cerca di salvagli la vita in tutti i modi, è per questo che mi sembra assurdo che invece in America la prima cosa che ti richiedono è la carta di credito, dopo di che ti curano.

Perciò se non hai i soldi per curarti li ti lasciano morire.

In un paese civile non è ammessa questa cosa.

C’è un mio amico italiano che è andato a lavorare negli Stati Uniti è diventato chirurgo, anzi lui era già qui ma poi ha continuato è diventato un cardiochirurgo e in pratica alla fine ha lasciato dal ribrezzo che provava tutte le volte che c’era la situazione in cui prima valutavano se una persona poteva fare la chemioterapia è poi la facevano tanti ammalati di tumore negli Stati Uniti non vengono curati per questo motivo.

Proprio perché e prima si accertano che possono fare la chemioterapia.

Eh, come ti dicevo prima, adesso ti racconto cosa era successo ad un mio amico al quale piaceva scalare le montagne.

Durante una scalata e caduto un piccolo sasso lo ha colpito alla spalla, però ovviamente cadendo da un’altezza molto alta, gliela ha proprio completamente frantumata.

Lui era su una montagna Svizzera è stato ricoverato ovviamente d’urgenza in un ospedale Svizzero.

Di fatto i medici non gli hanno fatto assolutamente niente, se non giusto per tamponare il minimo si sangue finché la moglie, partita dall’Italia non è andata la con la carta di credito a lasciare giù dei soldi perché lo operassero.

Ma ti sembra una cosa civile questa?

Si, si è incredibile ma tutto è dovuto al fatto che manca una struttura sanitaria pubblica.

In America ci sono delle fondazioni associazioni benefiche che vengono incontro ai più poveri.

Tutti questi ospedali che si chiamano poi cliniche da loro, sono gratuiti e sono gestiti completamente con la beneficenza.

Ci sono dei medici che lavorano gratis infermiere che lavorano gratis, e le persone abbienti che donano dei soldi per la sopravvivenza di questi centri.

È incredibile!

Naturalmente che cosa succede che questi centri sono pieni di persone di colore che vengono a farsi assistere ma non sono all’altezza dei centri… non hanno le attrezzature che potrebbero avere un qualsiasi ospedale privato.

Eh, come al solito tutto è basato sul volontariato, se non ci fossero questi volontari, appunto, che dedicano il loro tempo libero e buona parte anche di risorse economiche per curare gli altri, lo stato proprio non ci pensa minimamente evidentemente.

Si, gli Stati Uniti devono risolvere questo problema se vogliono continuare a essere credibili come paese democratico però è anche vero che Obama sta proponendo la riforma sanitaria.

che peraltro è già stata proposta tante volte dai democratici ma non aveva nessuna possibilità di passare, la sta proponendo in un momento di crisi, in momento di gravissima crisi e quindi è difficile che passi la legge proprio per questo motivo.

D’altra parte lui dice: “guardate che questa riforma costa comunque molto meno della guerra in Iraq.”

Ma, infatti, lui è stato eletto anche proprio perché aveva portato avanti questa cosa, e secondo me tantissimi gli hanno dato il voto proprio per questo motivo.

E adesso, appunto, si trova davanti un Parlamento dove la maggior parte è contraria a questa legge.

E anche qui ritengo ancora che sia assurda la questione.

Potrebbero risparmiare su tante altre cose, diminuire gli stipendi, come fanno qui da noi e, ovviamente, la cifra la differenza della cifra messa nelle casse dello stato proprio per istituire un servizio che mi sembra indispensabile e sopra a qualsiasi altra esigenza della popolazione.

Si, solamente che lo spirito gli Stati Uniti è anche quello della capacità del singolo di riuscire ad affermarsi e quindi il fatto che è una persona guadagni molti soldi non è vista come un’offesa a chi guadagna poco ma come qualche cosa di vincente da attribuire a questa persona.

Adesso ad esempio che le banche hanno avuto questa gravissima crisi per colpa loro e sono state sovvenzionate dallo Stato negli Stati Uniti non è ammissibile psicologicamente l’idea che una persona che riesce a guadagnare tanti soldi si debba sentire in colpa, perché è lo spirito è, anzi, del sogno Americano di autoaffermazione e chi più guadagna più è valido per agli Americani.

Invece in un momento di crisi non dovrebbe essere così.

Quando Obama ha appoggiato la sovvenzione statale delle banche ha anche chiesto una limitazione degli stipendi dei top manager.

Stipendi che potrebbero da soli risanare parte del bilancio e questo sembrava la cosa più sensata anche perché sono stati i top manager stessi quelli che hanno portato alla rovina le banche.

Viceversa pare che adesso le banche con le sovvenzioni statali siano diventate di nuovo in attivo è abbiano già incominciato gli accantonamenti per gli stipendi dei top manager!

Per loro è normale così, capito, non gli entra nella testa che si possa guadagnare troppo!

Capisco!

Capisco che tanti sono anche ricchi in America, in effetti l’America è sempre stata vista come il paese del bengodi, cioè come un paese molto ricco, però la maggior parte della popolazione non è a quel livello.

La maggior parte della popolazione sono persone normali che hanno un certo tipo di lavoro, guadagneranno anche bene, ovviamente perché non avendo i contributi da pagare e gli stipendi sono molto alti, però c’è tantissima gente che invece non ha il lavoro e qui che dovrebbero pensarci a questa gente che non ha un lavoro e lo stato deve pensare anche alla loro salute.

Mi sembra il minimo in un paese civile.

E si, l‘America un luogo di contraddizioni da questo punto di vista.

Leave a Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s