Flaminia e Gianmarco – Il viaggio

Want to study this episode as a lesson on LingQ? Give it a try!

Flaminia tells Gianmarco about her trip to a track meet. (Una ragazza parla del suo viaggio per andare ad una gara.)

Flaminia – Vuoi allora che ti racconto della mia trasferta?

Gianmarco – Si

Flaminia – Allora.. Siamo partiti, venerdì, dovevamo partire alle due e mezza da Milano però alla fine siamo partiti alle tre meno dieci perché ovviamente l’autobus che veniva da Varese era in ritardo.

Emm.. Poi.. Eh.. Il viaggio è stato lungo.

Gianmarco – Quanto?

Flaminia – È durato undici ore.. No!

Undici ore.

Siamo arrivati all’una e mezza.

Gianmarco – Uhm.. Perché c’era traffico?

Flaminia – Si, a Firenze c’era traffico.

Gianmarco – Ma avete fatto la deviazione o.. avete fatto la deviazione?

Flaminia – Uhm.. No!

Gianmarco – Ah.. no.

Flaminia – Tutto.. e non so..

Gianmarco – Cioè non siete stati in coda?

Flaminia – No, siamo stati in coda però non so bene che strada abbiamo fatto, anche al ritorno a Firenze c’era traffico comunque, eh!

Gianmarco – Mmh..

Flaminia – Però, boh, non so perché, poi era venerdì, comunque il venerdì c’è più traffico.

E..

Gianmarco – Beh, non come nel fine settimana.

Flaminia – Beh no!

È proprio il venerdì che c’è più traffico rispetto agli altri giorni.

Gianmarco – Ah.

Flaminia – Come quando vado vin.. Come quando vado sulla.. Milano – Bergamo per entrare in autostrada c’è un traffico allucinante.

Ci abbiamo impiegato undici ore e mezza, solo che.. Però non è.. Non è stato tanto stancante perché comunque all’inizio ho parlato..

Gianmarco – Mmh!

Flaminia – Poi..

Gianmarco – Con chi?

Flaminia – Ehmm.. Con quelle grandi.

Perché nella squadra c’erano quelle grandi che avevano dai due anni in più di me, fino a una.. quella più grande aveva trent’anni.

E poi c’erano le piccoline che avevano.. quindici/ sedici anni, alcune anche diciassette/diciotto.

Gianmarco – Uhm..

Flaminia – Ed erano troppo carine.

Innocenti!

Raccontavano delle loro cose di scuola.. Di com.. le ho.. Però al ritorno, questa al ritorno, gli ho fatto un interrogatorio.

Gianmarco – Uhm, perché?

Flaminia – Oh, così.. Per sapere un po’ se la mia vita era uguale a quella che hanno loro adesso.

Gianmarco – Uhm.

Ed è diversa?

Flaminia – No, uguali, tipo loro non escono perché comunque il sabato sera hanno sedici anni, come fanno ad uscire?

Io.. io non mi ricordo se usciv..

Gianmarco – Io uscivo a sedici anni il sabato sera.

Flaminia – Non mi ricordo.. Ma si!

Magari andavo con la Metro da qualche parte o con i mezzi da qualche parte, andavamo a mangiare però poi qualcuno ci doveva venire a prendere.

Gianmarco – Mah, io andavo in giro a piedi.

Flaminia – Eh, ho capito, però te sei in un paese, io sono in una città.

Gianmarco – Uhm.

Flaminia – Va bé comunque dicevo che.. mmm.. ho studiato perché poi sai che lunedì avevo l’esame.

Ho studiato un’ora e mezza, ehm.. Poi va bè ci siamo fermati a mangiare.. Buono.. C’era il pasto quello degli sportivi, c’era la convenzione..

Gianmarco – Si?

Flaminia – Mh mh.

Gianmarco – Mhm, no, non l’ho mai vist..

Flaminia – Ma si!

Quando vai a fare le gare con la rappresentativa della Lombardia.. Lo sa.. Cioè..

Gianmarco – Ma non c’è una convenzione sul pranzo..

Flaminia – Si!

Si, si no no.

C’è una convenzione, infatti ti preparano tutto.

Dovevamo essere li alle sette e mezza, invece siamo andati a mangiare lì alle nove.. alle nove!

Gianmarco – Mh mh.

Flaminia – Un’ora e mezza di ritardo..

Gianmarco – Ma lì dove?

Flaminia – Ehm, non mi ricordo.. Sotto.. Sotto Firenze di sicuro.

Gianmarco – Mmh.

Flaminia – Sulle.. Sull’Appennino.. Però non sò.

Gianmarco – Mmh.. No io mi ricordo quando andavo con la mia squadra, eh.. Ci davano dieci euro, ci dicevano mangiate all’Autogrill.

Flaminia – Mah.. No!

No!

Gianmarco – Si si!

Flaminia – Si, questo qua con la.. Si ho capito.. No da noi no!

Ehm c’era il pasto completo.. Primo.. Contorno.. Secondo.. Frutta.

Gianmarco – Ed il dolce?

Flaminia – No il dolce no.

Gianmarco – Però l’hai preso lo stesso.

Flaminia – No non l’ho preso.. Mi sono portata i dolci da casa!

Gianmarco – Ahhh..

Ok!

Flaminia – Ehm.. E poi cosa ho fatto?

Shh..

Gianmarco – Quindi a che ora siete arrivati?

Flaminia – Eh.. Siamo arrivati all’una e mezza ed io.. Siamo entrati subito in un albergo tipo in un quarto d’ora.. O all’una e dieci.. Dai io in un quarto d’ora ero.. Che poi.. Ero a letto.. Però l’albergo non era a Formia.

Gianmarco – Dov’era?

Flaminia – Era a Gaeta, che era un po’ più giù di Formia, venti minuti diciamo, quindi venti minuti in più.

Gianmarco – Verso Napoli?

Flaminia – Si va bè, ma è praticamente attaccato.

Gianmarco – Uhm.

Flaminia – E..

Gianmarco – Comunque Formia è vicino Napoli.

Flaminia – Si è più vicino a Napoli che a Roma.. Infatti!

E.. Sono andata subito al letto.. Mi sono addormentata quasi subito, praticamente perché stavo morendo di sonno.

Solo che il giorno dopo Maristella, che è.. che dormiva con me, che dormiva in camera con me, e si sveglia sempre presto.. Allora si è svegliata prima alle sette, alle sette e mezza, mi sembra..È andata in bagno ed è tornata al letto.. E mi ha svegliato!

E allora bè, anche lì sono andata in bagno anche io.. E.. Solo che poi ha fatto cas.. Ha fatto confusione anche alle nove ed a quel punto io.. Si ho provato a riaddormentarmi però.. Cioè.. Già mi svegli una volta, già è miracolo se mi riaddormento, alle nove è difficile che io riesca a riaddormentarmi, e quindi.. Eh.. Ad un certo punto mi sono svegliata, sono andata giù a far colazione.. Tra l’altro io..

Gianmarco – Ma perché a che ora correvi scusa?

Flaminia – Pomeriggio!

Gianmarco – Ahh.. Ma mica avevi una gara di mattina anche?

Flaminia – Il giorno dopo.

Gianmarco – Ahh.

Flaminia – E.. Sono andata a fare colazione che era molto buona, ho preso..

Gianmarco – Salato o dolce?

Flaminia – Dolce!

Non mi piace il salato.

Gianmarco – Uhm.

Flaminia – In Italia si mangiano.. Si mangia.. Si mangia dolce a colazione.

Eravamo in un albergo italiano e non il un albergo internazionale e quindi abbiamo fatto la colazione dolce.

Poi.. Ho studiato ancora.. Con.. In piscina perché non c’era nessuno..Con.. I.. Ragazzi di una squadra maschile che erano nel nostro albergo, che facevano gli stupidi col megafono.

Gianmarco – Ah.

Flaminia – Che mi infastidivano.

Gianmarco – Cosa facevano col megafono?

Flaminia – E.. Ad esempio c’era una mia amica che era.. Perché eravamo in tre in piscina tutte dive.. separate, no?

Gianmarco – Uhm.

Flaminia – Perché.. Così io studiavo.. Anche mia sorella studiava.. E l’altra leggeva.. Perché noi ripetevamo ad alta voce.

E allora fanno a quella mia amica lì, cosa stud.. Col megafono.. COSA STAI LEGGENDO?

.. Poi facevano: ECCO!

C’È L’AEREO.. NEEEÈ.. Poi facevano il rumore dell’aereo, cioè tutte cose stupide.

Gianmarco – Ah ok.

Flaminia – Poi dicevano: VENGO ANCH’IO A STUDIARE CON VOI.. Ehm si.. Va bè dei deficienti.. Ehm.. Poi.. Cosa ho fatto?

Uh.. Poi siamo andati a mangiare alle undici e mezza!

Ah Ah.. Non avevo per niente fame, c’era la pasta cruda, che ho scoperto che si..

Gianmarco – Come la pasta cruda?

Flaminia – E.. Era molto molto al dente..

Gianmarco – Ahh.

Flaminia – Che ho scoperto che la pasta.. Molto al dente.. Cruda.. Si digerisce prima, lo sai?

Gianmarco – Certo!

Flaminia – Cioè lo sapevi?

Sii?

Io non lo sapevo.

Gianmarco – Cioè no non è che lo sapevo però.. Lo avevo visto.. Lo.. Lo.. Provavo.. Sulla mia pelle.

Flaminia – Ah.

Gianmarco – Se al dente.. meglio!

Flaminia – Non lo sapevo.

Gianmarco – La pasta troppo cotta è pesante.

Flaminia – Boh.. Comunque non sono riuscita a mangiarla tutta.

Anche perché erano le undici e mezza!

Gianmarco – Uhm.

Flaminia – E poi..

Gianmarco – E la gara a che ora l’avevi?

Flaminia – Aspetta.. Ho avuto il tempo di prepararmi e all’una e un quarto siamo dovute partire subito dall’albergo perché le prime gare iniziavano alle tre.

E.. La gara l’ho avuta alle cinque.. Dovevo averla alle cinque meno dieci però erano in ritardo.

Gianmarco – Uh uh.

Flaminia – E quindi avrò gareggiato alle cinque così.

Gianmarco – Uhm.

Flaminia – E.. Poi la sera siamo tornati in albergo ed io sono andata subito..

Gianmarco – E la gara?

Flaminia – Ah lì.. La prima gara è andata male.

Va bè ma non sono in forma adesso.

Gianmarco – Che gara hai fatto?

Mille cinqu..

Flaminia – Mille cinquecento metri.. Si ma adesso non sono in forma.

Tra poco.. Tra un settimana rincomincia la preparazione invernale quindi.. E.. E poi siamo tornati in albergo.. Abbiamo fatto tanto tifo tra di noi.. È stato molto bello.. Perché poi il bello di queste.. Di queste gare con la rappresentativa è che.. Ti.. Ti sproni a vicenda.

Gianmarco – Uhm.

Flaminia – E poi c’erano le piccol.. C’era una ragazzina che è alta uno e cinquantatre.

Gianmarco – Uhm.

Flaminia – Sedici anni, comunque molto bassa, che ha fatto il personale di salto in alto di indovina quanto..

Gianmarco – Quanto?

Flaminia – Uno e sessanta!

Gianmarco – Ah!

Flaminia – Ah!

Ha saltato più di lei!

Ah ah!

Poi dovevi vedere.. Poi lei fa anche l’asta..

Gianmarco – Uh uh.

Flaminia – Fa due e settanta di asta.

Ma devi vedere com’è carina!

Troppo bellina.. Sembra molto piccol.. Cioè.. Sembra più piccola dell’età che ha in realtà.

Gianmarco – Scusa ma questa qua era la finale assoluta?

Flaminia – Si!

C’avevamo cinque allieve perché non c’era più nessuno..!

Ehm.. Niente poi siam.. Io poi sono tornata.. Siamo tornate, abbiamo mangiato e abbiamo cenato.. Io ero stanca, sono andata al letto anche se in realtà mi sarò addormentata a mezzanotte e mezza perché mi continuavo a rigirare, avevo caldo.. Non lo so.. Non riuscivo a dormire!

Gianmarco – Uhm.

Leave a Comment

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s